Vito Gamberale


Vito Gamberale

Attualmente Presidente e Azionista di Iterchimica, leader in Italia nel settore della produzione e commercializzazione di additivi per asfalti, Vito Gamberale annovera una carriera cinquantennale che lo ha portato a ricoprire posizioni manageriali di rilievo all’interno di alcune delle più grandi realtà industriali del Paese. Nato nel 1944, si laurea in Ingegneria meccanica presso l’Università di Roma La Sapienza. In seguito, per un breve periodo inizia a svolgere attività didattica nel ruolo di assistente alla cattedra di Impianti Meccanici. Nel 1968 la prima esperienza professionale in Anic, società del gruppo Eni. L’anno seguente lavora per l’Istituto Mobiliare Italiano, occupandosi della valutazione di imprese attive nei settori tessile, dell’abbigliamento, siderurgico, meccanico. È il 1977 quando passa a GEPI, Società per le Gestioni e Partecipazioni Industriali, in qualità di responsabile per le acquisizioni e le privatizzazioni. Nel 1984 rientra in Eni, chiamato a ricoprire incarichi al vertice di aziende controllate per curarne la privatizzazione. Negli anni ’90 Vito Gamberale opera nel settore della telefonia: nominato nel 1991 Amministratore Delegato di SIP, gestisce quattro anni dopo la nascita di Telecom Italia Mobile guidandola fino al 1998 nel ruolo di AD e DG. Esaurita tale esperienza, diventa Vicepresidente di 21 Investimenti, una delle prime realtà specializzate in private equity in Italia. Nel 2000 viene nominato Amministratore Delegato di Autostrade per l’Italia, che lascerà nel 2005 non condividendo l’operazione di fusione con la spagnola Abertis. Vito Gamberale è noto anche per l’avvio di diverse iniziative imprenditoriali rivelatesi nel tempo vincenti: nel 2007 crea F2i, il più grande fondo infrastrutturale del Paese, che gestisce fino al 2014 conseguendo risultati notevoli in termini di acquisizioni e ritorni per gli investitori. Tra il 2014 e il 2016 è Presidente di PSC, gruppo attivo in Italia nel settore dell’impiantistica tecnologica di edifici, metropolitane, ferrovie ed autostrade. È stato anche Presidente di Grandi Lavori Fincosit (da luglio 2015 alla fine del 2016) e di Quercus Assets Selection (da luglio 2015 al settembre 2018). Nel giugno 2015 diventa azionista e Presidente di Iterchimica, incarichi che ricopre tuttora. Nel 2007 Vito Gamberale è stato insignito di una laurea Honoris Causa in Ingegneria delle Telecomunicazioni dall’Università “Tor Vergata” di Roma.